Logo Alperia
Belluno

West Nile: un altro caso nel Bellunese, il primo autoctono in provincia

Si tratta di un giovane residente nella zona, attualmente in buone condizioni

25 Agosto 2022

Un altro caso, quasi certamente autoctono, di West Nile è stato registrato oggi  a carico di un giovane residente nel Bellunese. Il paziente è ora ricoverato, in buone condizioni, all’ospedale di Feltre, in Medicina, che ha posto la diagnosi dopo la conferma laboratoristica.

La sintomatologia è esordita alcuni giorni fa con intenso mal di testa e febbre, senza particolare impegno neurologico, per poi regredire in maniera significativa fino all’attuale situazione di stabilità.

 

Diversamente dal caso di importazione segnalato due giorni fa, questo caso non presenta evidenza di viaggi o permanenza in zone ad alta incidenza di West Nile, configurando quindi il primo caso autoctono in provincia.

In applicazione delle linee guida regionali sulla materia, con criterio di massima precauzione, il Dipartimento di Prevenzione intensificherà i controlli nelle aree prossime all’abitazione del paziente, e più in generale nel Bellunese, sulla eventuale presenza di virus West Nile nelle zanzare, mediante prelievi mirati del vettore. Saranno comunque implementati gli interventi di bonifica con particolare riferimento ai trattamenti anti larvali.

 

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.