Logo Alperia
Regioni e governo

West Nile: 94 casi e 7 decessi in Italia

Quelle a Nord le regioni più colpite

10 Agosto 2022

Una sostenuta circolazione del virus West Nile (Wnv) in alcune regioni, soprattutto del Nord Italia, ha fatto registrare al 2 agosto un totale di 94 casi d’infezione (tra cui 55 casi di infezione neuro-invasiva, 19 casi in donatori di sangue, 19 casi di febbre e 1 caso sintomatico) con 7 decessi. Lo sottolinea la circolare “Prevenzione, sorveglianza ed interventi in risposta alla circolazione dei virus West Nile e dell’Usutu”, firmata dal direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, e dal direttore generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari Pierdavide Lecchini. La circolazione del West Nile ha finora interessato: Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte, Lombardia, Sardegna e Friuli Venezia Giulia.

 

Nessun caso di virus Usutu virus è stato registrato nell’uomo, ma il genoma virale è stato rilevato in 33 pool di zanzare e 4 uccelli, come precisa la circolare. La circolazione del virus Usutu invece ha interessato finora le Marche, la Lombardia, l’Umbria, l’Emilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia, il Lazio e il Veneto.

Per quanto riguarda invece i casi di West Nile negli animali, il documento evidenzia che la sorveglianza entomologica e veterinaria ha confermato la presenza del West Nile in 100 pool di zanzare, 15 uccelli appartenenti a specie bersaglio e 10 uccelli selvatici rinvenuti nell’ambito della sorveglianza passiva. Sono stati inoltre segnalati 4 cavalli con sintomatologia clinica riconducibile all’infezione con il West Nile.

 

Fonte: Adnkronos Salute

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.