Logo Lidl Italia
Focus Veneto

Ulss 5, ripartono le attività didattiche in presenza per i piccoli pazienti

Il DG Campostella: «Il progetto garantisce il diritto ai più piccoli di conoscere e apprendere in Ospedale, nonostante la malattia»

21 Ottobre 2020

Si rinnova la convenzione tra l’Azienda Sanitaria Ulss 5 Polesana e l’Istituto Comprensivo Rovigo 4, per il progetto partito nel 1998 “Scuola in Ospedale” presso la UOC di Pediatria dell’Ospedale di Rovigo. L’attività didattica “Scuola in Ospedale” è rivolta ai minori ricoverati nelle strutture ospedaliere e riveste un ruolo fondamentale nel riconoscimento effettivo del diritto all’istruzione, contribuendo altresì al recupero dell’equilibrio psicofisico del bambino.

 

 

Sulla base delle indicazioni regionali, al fine di assicurare il rispetto delle norme igienico-sanitarie, volte a prevenire il rischio da contagio da Coronavirus, la Direzione Medica Ospedaliera, in accordo con il Direttore della UOC di Pediatria dell’Ospedale di Rovigo e con l’Istituto Comprensivo Rovigo 4, riattiva le attività didattiche in presenza, al fine di garantire il dialogo didattico e il percorso formativo degli allievi ospedalizzati, che finora si era svolto in via esclusiva in modalità telematica.

 

 

«La “Scuola in Ospedale” garantisce, alle bambine e ai bambini ricoverati, il diritto di conoscere e apprendere in Ospedale nonostante la malattia – dichiara il Direttore Generale dr. Antonio Compostella – consentendo la continuità degli studi e permettendo agli alunni di intraprendere un percorso cognitivo, emotivo e didattico che permetta di mantenere i legami con il proprio ambiente di vita scolastico e alle famiglie di continuare a sperare, a credere e a investire sul futuro dei propri figli».

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *