Economia e lavoro

Turismo: +30% prenotazioni vacanze per luglio

Destinazioni nazionali le più gettonate, Emilia-Romagna la più cercata

16 Giugno 2021

Grazie alla campagna vaccinale e alle rigide misure di contenimento dei mesi scorsi, l’Italia sta lentamente tornando alla normalità e di conseguenza sono in tanti a voler evadere e concedersi un po’ di libertà, scegliendo di partire già nel mese di luglio. È quello che si evince anche dall’incredibile aumento di ricerche e di prenotazioni di parcheggi per le vacanze.

 

E sembra davvero che ci sia una grande voglia di vacanze, visto che le prenotazioni attuali per il mese di luglio sono addirittura del 30% in più rispetto al luglio 2019, l’ultimo anno in cui è stato possibile viaggiare normalmente senza restrizioni o preoccupazioni. Il Lazio è la sesta regione più ricercata per qualche giorno di vacanza.

 

Ora che gli italiani sembrano finalmente più incoraggiati a partire, le destinazioni nazionali sono le più gettonate, molto di più di quelle internazionali, con otto su dieci che preferiscono rimanere in Italia e solo due che scelgono l’estero. In generale, c’è una tendenza durante il mese di luglio a viaggiare in auto; il 73% sceglierà questo mezzo di trasporto rispetto ad altri per spostarsi lungo distanze relativamente brevi, prediligendo gli hotel per l’alloggio (62%) rispetto alle case di famiglia o agli appartamenti. Le destinazioni balneari (64%) sono la scelta prediletta rispetto alle città (20%) e alla montagna (16%). L’Emilia-Romagna è la più ricercata, seguita nella top ten da Toscana, Veneto, Campania, Puglia, Lazio, Trentino-Alto Adige, Lombardia, Sicilia e Liguria.

 

Le regioni italiane più ricercate per le vacanze di luglio: 1. Emilia-Romagna 2. Toscana 3. Veneto 4. Campania 5. Puglia 6. Lazio 7. Sicilia 8. Lombardia 9. Trentino-Alto Adige 10. Liguria 11. Marche 12. Sardegna 13. Piemonte 14. Calabria 15. Abruzzo 16. Umbria 17. Friuli-Venezia Giulia 18. Basilicata 19. Valle d’Aosta 20. Molise

 

Fonte: Dire

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *