Ultima ora
Logo Alperia
Focus Veneto

Trapianto di cuore fermo a Padova: è la prima volta al mondo

Si apre una prospettiva che può ridare speranza a tanti malati che attendono un trapianto di cuore

16 Maggio 2023

L’11 maggio è stato trapiantato con successo a Padova un cuore fermo da 20 minuti su di un uomo di 45 anni.

L’Azienda Ospedale Università di Padova ha annunciato in questi giorni il primo trapianto in Italia da un paziente in morte cardiaca eseguito dalla cardiochirurgia padovana, la stessa dove avvenne nel 1985 il primo storico trapianto di cuore in Italia, donato da un giovane trevigiano, Francesco Bunello e impiantato nel petto di Ilario Lazzari da Vincenzo Gallucci, alla cui memoria è oggi intitolato il Centro di Cardiochirurgia di Padova.

 

«Da oggi la cardiochirurgia non sarà più come prima, perché si apre una prospettiva che può ridare speranza a tanti malati che attendono un trapianto di cuore. Lo dobbiamo, con gratitudine, all’intera Azienda Ospedale Università di Padova, al professor Gino Gerosa e alla sua equipe e al dott. Paolo Zanatta, direttore dell’Anestesia e rianimazione del Ca’ Foncello, che ha eseguito il prelievo dell’organo». Queste le parole di Luca Zaia, presidente della Regione del Veneto.

 

«È la prima volta al mondo che un cuore fermo viene riattivato ed impiantato senza danni che possano pregiudicare il trapianto dopo un tempo così lungo – aggiunge Zaia – e questo apre frontiere impensabili rispetto al possibile utilizzo di organi da trapiantare. Questo risultato straordinario della sanità del Veneto secondo gli esperti potrebbe portare ad un incremento del 30% nel numero dei trapianti in Italia».

 

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *