Approfondimenti

Sovrappeso: Italia è il paese con più bassa percentuale di Europa

Dato al 46%, le situazioni più critiche a Malta e in Croazia

21 Luglio 2021

In Italia il 46% degli adulti risulta in sovrappeso, una percentuale alta ma comunque la più bassa tra i Paesi dell’Unione Europea. Lo rivela Eurostat, l’ufficio statistico europeo.

 

L’Italia è seguita da Francia (47%) e Lussemburgo (48%). Le quote più alte sono invece state registrate in Croazia e Malta, dove il 65% degli adulti è in sovrappeso.

Lo studio Eurostat misura lo stato di salute, i determinanti della salute e l’uso dei servizi di assistenza sanitaria dei cittadini dell’Unione europea. In generale, nell’Ue, il 45% degli adulti ha un peso normale, poco più della metà (53%) è considerato in sovrappeso (36% pre-obeso e 17%) e quasi il 3% sottopeso, secondo il loro indice di massa corporea (Bmi).

 

In relazione all’età, il tasso è più basso tra coloro che hanno dai 18 ai 24 anni (25%), mentre è tra coloro che hanno dai 65 ai 74 anni che si registra la quota più alta (66%). La percentuale di persone in sovrappeso diminuisce all’aumentare del livello di istruzione: 59% la percentuale di adulti in sovrappeso tra quelli con basso livello di istruzione, 54 per quelli con un livello di istruzione medio e 44 per gli adulti con un livello di istruzione alto. Infine, tutti gli Stati membri dell’Ue hanno una quota maggiore di uomini rispetto alle donne, con i dislivelli maggiori registrati in Lussemburgo (59% degli uomini contro il 38 delle donne), in Repubblica Ceca (70 contro 51%) e a Cipro (59 contro 41%).

 

Fonte: Dire

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *