Focus Veneto

Sanitari no vax, Possamai (Pd Veneto): «Sospensione doverosa»

Il capogruppo del partito democratico in Consiglio regionale: «Va dato segnale forte»

19 Luglio 2021

La sospensione del personale sanitario che non si vuole vaccinare contro il Covid è «una scelta doverosa a tutela della salute pubblica». E va portata avanti anche se rischia di «aggravare ulteriormente la cronica carenza di personale», perché «in questo momento dobbiamo dare messaggi chiari e non retrocedere di un millimetro nella campagna vaccinale». Lo afferma il capogruppo del Partito democratico in Consiglio regionale veneto, Giacomo Possamai, secondo cui la Ulss 8 ha fatto bene ad inviare lettere al personale sanitario non ancora vaccinato chiedendo il motivo della mancata immunizzazione.

 

«La sola via per uscire dalla pandemia è l’immunità di gregge, avere medici o infermieri non vaccinati – e il loro numero è ancora davvero troppo alto – rischia di far ripartire nuovi focolai mettendo a rischio pazienti fragili a cui il siero non può essere somministrato», conclude Possamai.

 

Fonte: Dire

(ph: Facebook Giacomo Possamai)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *