Logo Alperia
Dal mondo

Russia, von der Leyen: «Sanzioni funzionano, ora tagliare entrate di Mosca»

Tra misure proposte a Stati membri anche risparmio intelligente e contributo solidale da aziende

7 Settembre 2022

«Proporremo un limite di prezzo per il gas russo, le nostre sanzioni stanno avendo un impatto negativo sulla Russia, ma dobbiamo tagliare le entrate di Mosca». Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, presentando un piano energetico anti-crisi in conferenza stampa a Bruxelles.

 

«Abbiamo proposto cinque misure immediate per far fronte alla crisi energetica, che discuteremo al Consiglio straordinario sull’energia di venerdì prossimo», continua Von der Leyen. Tra le misure proposte agli Stati membri dall’esecutivo dell’Ue c’è il risparmio intelligente di elettricità (taglio del 10% dei consumi in termini di Megawatt orari, con un calo di almeno il 5 per cento nelle ore di punta); un tetto ai ricavi delle aziende che producono elettricità a basso costo; un contributo di solidarietà da addebitare aziende di combustibili fossili per finanziare i cittadini vulnerabili e le fonti di energia auto-prodotte. In quarto luogo, le società di servizi energetici devono essere supportate per far fronte alla volatilità dei mercati.

«La Russia sta manipolando i nostri mercati energetici, ma il lavoro degli ultimi mesi sta dando i suoi frutti. Noi abbiamo la forza economica, la volontà politica e l’unità per mantenere il sopravvento», ha concluso Von der Leyen.

 

Fonte: Dire

(ph: Imagoeconomica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.