Logo Alperia
Regioni e governo

Reintegro medici no vax, Emiliano: «In ospedali pugliesi solo personale vaccinato»

Il governatore della Puglia fa appello a legge regionale e attacca sottosegretario Gemmato

3 Novembre 2022

«Dal 2018 abbiamo una legge regionale che consente solo agli operatori vaccinati di poter accedere a determinati reparti e strutture sanitarie. La norma è stata estesa nel 2021 anche alle vaccinazioni anti-Covid. L’obiettivo è solo uno: tutelare i pazienti e gli stessi operatori». Ad affermarlo, in un’intervista a La Stampa, è il governatore pugliese Michele Emiliano che al governo Meloni, in merito al reintegro dei sanitari non vaccinati contro Sars-CoV-2, risponde con la “sua” legge regionale. Una norma che il sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato ha dichiarato di voler impugnare.

 

«Gemmato dovrebbe dimettersi per manifesta inadeguatezza  ̶  attacca Emiliano  ̶  visto che non sa che tra leggi nazionali e leggi regionali nelle materie concorrenti come la sanità non c’è un rapporto di gerarchia che fa prevalere le prime sulle seconde, salvo che ci sia una lesione delle attribuzioni del Parlamento. Ma queste ultime devono essere impugnate tempestivamente dal Governo. E così non è nel nostro caso, essendo la legge in questione del 2021».

 

Il divieto di entrare in contatto con i pazienti previsto dalla legge regionale, ricorda Emiliano, vale anche per chi non è in regola con gli altri vaccini. «Un medico o un infermiere che entra in una rianimazione, in oncoematologia pediatrica, pneumologia, ematologia con trapianti, in una sala operaria, per fare alcuni esempi   ̶  precisa  ̶  deve essere vaccinato non solo contro il Covid, ma anche con tutte quelle vaccinazioni raccomandate a livello nazionale, tra le quali l’antinfluenzale. Così assicuriamo tra l’altro anche una maggiore presenza di personale nei reparti», sostiene il presidente ricordando che in Puglia i medici non vaccinati sono solo 10, mentre gli infermieri e operatori 103, su un totale di 45mila dipendenti.

 

Fonte: Adnkronos Salute

(ph: Imagoeconomica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *