Logo Alperia
Ultima ora

Putin a Pechino da Xi: “Relazioni Russia-Cina stabilizzano il mondo”

16 Maggio 2024

(Adnkronos) – Il presidente russo Vladimir Putin è a Pechino per l’inizio di una visita di stato di due giorni in Cina. Il leader del Cremlino è stato accolto con i massimi onori dal presidente Xi Jinping con il quale ha scambiato una calorosa stretta di mano in Piazza Tienanmen, come mostrato in diretta dal network statale Cctv. L’incontro – il quarto da quando la Russia ha invaso l’Ucraina nel febbraio 2022 – arriva mentre cresce la preoccupazione internazionale sulla direzione della guerra. 

 

Russia e Cina stanno lavorando insieme per creare un ordine mondiale “più giusto” e basato sul diritto internazionale e sull’equilibrio degli interessi di tutti i Paesi, ha indicato Putin, in seguito al colloquio con il suo omologo cinese. “Entrambi i Paesi stanno perseguendo una politica estera indipendente. Stiamo lavorando insieme per formare un ordine mondiale multipolare più giusto e democratico, che dovrebbe basarsi sul ruolo centrale delle Nazioni Unite e del suo Consiglio di Sicurezza, sul diritto internazionale, sulla cultura e sulla civiltà”, ha affermato Putin, auspicando che il nuovo ordine garantisca “un equilibrio degli “interessi” di tutti i membri della comunità internazionale. 

Durante il faccia a faccia Putin ha sottolineato che la cooperazione Russia-Cina non è diretta contro nessun’altra potenza ed è un fattore stabilizzante per il mondo. “È di fondamentale importanza che le relazioni tra Russia e Cina non siano opportunistiche e non siano dirette contro nessuno. La nostra cooperazione negli affari mondiali oggi agisce come uno dei principali fattori stabilizzanti sulla scena internazionale”. Putin si è detto “sinceramente felice di essere tornato tra i suoi amici nell’ospitale Cina”. 

Ricordando che la Cina è il principale partner della Russia in ambito commerciale ed economico, Putin ha sottolineato che “Mosca e Pechino hanno raggiunto un notevole livello di cooperazione” e nel 2023 il fatturato del commercio bilaterale è aumentato di quasi un quarto e ha raggiunto il livello di 227 miliardi di dollari. “Dopo i risultati dello scorso anno, la Russia si è classificata al quarto posto nella lista dei paesi partner commerciali della Cina – ha detto – L’approvazione del Piano di sviluppo per le aree chiave della cooperazione economica russo-cinese fino al 2030, in seguito alla vostra visita a Mosca nel marzo 2023, ha avuto un ruolo diretto in tutto questo”. Il leader russo ha individuato come priorità l’energia, l’industria e l’agricoltura. Ha inoltre sottolineato la cooperazione nel campo dell’alta tecnologia, dell’innovazione, della costruzione di infrastrutture e dei trasporti. “I contatti culturali si stanno espandendo. In conformità con il nostro accordo, nel 2024-2025 organizzeremo incontri di cultura tra Russia e Cina”. 

 

Parlando della guerra in Ucraina, Putin ha detto che Mosca è grata a Pechino per le iniziative portate avanti dalle autorità cinese per risolvere la crisi. “Siamo grati ai nostri amici e colleghi cinesi per le iniziative che stanno portando avanti per risolvere questo problema”, ha osservato Putin, precisando che questa sera, nel corso di un incontro informale, informerà Xi sulla situazione della crisi in Ucraina. 

“Cina e Russia ritengono che il modo corretto per risolvere la crisi in Ucraina sia una soluzione politica”, ha detto dal canto suo Xi, che, in un incontro ristretto presso la Grande Sala del Popolo di Pechino, ha sottolineato anche come le relazioni con Mosca favoriscono la pace e la prosperità nel mondo. 

 

Quanto al conflitto israelo-palestinese, Cina e Russia hanno sottolineato la necessità di una soluzione urgente, mentre resta un sostanziale stallo nei negoziati per cessate il fuoco nella Striscia di Gaza. “Il presidente Putin ed io abbiamo notato l’urgenza di risolvere il conflitto israelo-palestinese e la necessità di risolvere la questione palestinese sulla base della formula due popoli due Stati, attuando la risoluzione delle Nazioni Unite”, ha affermato. 

 

Xi Jinping e Vladimir Putin hanno firmato un documento mirato ad approfondire le relazioni strategiche tra i due Paesi. Xi, sottolineando come si tratti del primo viaggio all’estero di Putin da quando la scorsa settimana ha giurato per il quinto mandato come presidente della Russia, ha sostenuto che ciò “dimostra chiaramente la grande importanza” che Mosca attribuisce alle relazioni bilaterali e ha aggiunto che anche Pechino “dà loro un grande valore”. “Cina e Russia hanno trovato insieme una nuova strada affinché le potenze e i Paesi vicini si trattino con rispetto e cerchino amicizia e cooperazione reciprocamente vantaggiosa”, ha detto Xi, prima di evidenziare che i legami tra i due Paesi stanno “avanzando rapidamente” grazie “agli sforzi concertati di entrambe le parti”. 

“È una scelta strategica condivisa da entrambi i Paesi quella di approfondire il coordinamento strategico, espandere la cooperazione reciprocamente vantaggiosa e continuare la tendenza storica del multipolarismo nel mondo e della globalizzazione economica”, ha proseguito Xi, sostenendo che ciò “porterà maggiori benefici ai due Paesi e ad entrambi i popoli”. 

Xi si è congratulato con il presidente Putin e ha espresso la convinzione che sotto la sua guida la Russia farà sicuramente nuovi e maggiori progressi nel sviluppo nazionale. “Le relazioni Cina-Russia sono cresciute e hanno resistito alla prova del cambiamento del panorama internazionale”, ha sottolineato Xi, ricordando che, nel corso degli anni, lui e Putin si sono incontrati più di 40 volte e sono rimasti in stretta comunicazione. “Lo sviluppo costante delle relazioni Cina-Russia non è solo nell’interesse fondamentale dei due paesi e dei due popoli, ma favorisce anche la pace, la stabilità e la prosperità della regione e del mondo in generale”, ha detto.  

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *