Logo Lidl Italia
Regioni e governo

No vax, Sileri: «Quelli “puri” sono pochi, gli altri hanno paura del vaccino»

Il sottosegretario alla Salute: «Chi è vaccinato difficilmente si infetta, trasmette o contrae forma grave»

13 Ottobre 2021

«I no-vax “puri” sono pochi, mentre invece molte persone hanno paura in prevalenza del Green pass e della vaccinazione. E sono queste le persone che dobbiamo convincere della bontà del vaccino e del Green pass». Ha risposto così il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, interpellato sul tema dall’agenzia Dire.

 

«Il Green pass, nella sua doppia veste della diagnostica  ̶  ha proseguito Sileri  ̶  consente di trovare quei positivi che altrimenti non troveremmo e di tirarli fuori dal “pool dei donatori di virus”, quindi di contenere la circolazione del virus al di fuori di catene di contagio precedentemente riconosciute». Dall’altra parte c’è invece la vaccinazione che consente di proteggere la popolazione, perché «chi è vaccinato più difficilmente si prende il virus, più difficilmente lo trasmette e più difficilmente ha una forma grave di malattia. La dimostrazione è che i Paesi che oggi hanno un livello molto alto di vaccinati con la doppia dose hanno un numero molto basso di positivi e i ricoveri in discesa».

 

Fonte: Dire

(ph: Imagoeconomica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *