Logo Alperia
Dal mondo

Missili colpiscono la Polonia, due vittime: Russia si dice estranea

Varsavia indaga sull’origine

16 Novembre 2022

Il primo ministro della Polonia Mateusz Morawiecki ha convocato un meeting di emergenza per far luce sui missili (forse russi?) che avrebbero raggiunto Przewodów, un villaggio polacco che dista meno di dieci chilometri dalla frontiera ucraina. Lo confermano giornalisti di Varsavia alla Dire.

L’esplosione, confermata dalla Polonia, ha causato almeno due vittime. La Polonia «conferma l’esplosione a Przewodow», a pochi chilometri dal confine con l’Ucraina, in cui «sono rimaste uccise due persone» ma sull’origine dell’attacco «sono in corso accertamenti». Lo ha dichiarato il portavoce del governo polacco Piotr Muller, al termine di una riunione d’emergenza convocata dal primo ministro Morawiecki e durata oltre tre ore a Varsavia.

 

Nessuna conferma quindi che si sia trattato di un lancio di missili russi oppure di colpi sparati dalla contraerea ucraina. I vertici del governo hanno riferito che “unità militari aggiuntive” saranno dislocate al confine con l’Ucraina. Muller ha inoltre confermato che si sono già tenuti colloqui col segretario della Nato Jens Stoltenberg e con il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, mentre si sta valutando di richiedere un meeting con la Nato ai sensi dell’articolo 4 del Trattato dell’Alleanza atlantica.

 

LA SMENTITA DELLA RUSSIA

Nessun missile russo ha colpito la Polonia e le ricostruzioni di media e funzionari di Varsavia sono solo «una provocazione deliberata»: così il ministero della Difesa di Mosca in una nota. Secondo questa versione, «le dichiarazioni di media e funzionari polacchi rispetto alla presunta caduta di missili “russi” nell’area di Przewodów sono una provocazione deliberata nel tentativo di produrre un’escalation».

Nella nota del ministero della Difesa russo si legge ancora: «Le immagini dei rottami pubblicate dai media polacchi da Przewodów non hanno nulla a che vedere con armi russe».

 

(ph: Imagoeconomica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *