Logo Alperia
Scienza e farmaci

Influenza, richiesta vaccini in calo rispetto a ultimi due anni

Medici di famiglia: «Usare la mascherina in luoghi chiusi, abitudine utile anche contro virus stagionale»

10 Novembre 2022

«La richiesta di vaccinazione antinfluenzale è sicuramente ridotta rispetto agli ultimi due anni. Ma sta ripartendo con il cambiamento della situazione meteorologica. Di fatto la popolazione ha goduto di un prolungamento del periodo estivo fino alla scorsa settimana. Ora, i segnali dell’inizio del periodo invernale inducono i cittadini a pensare anche al vaccino». A dirlo all’Adnkronos Salute, Silvestro Scotti, segretario generale della Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg).

 

«Purtroppo  ̶  prosegue Scotti  ̶  la propensione alla vaccinazione è strettamente connessa alla paura della patologia. Non era facile quindi, con ancora pochi casi in circolazione, che il paziente valutasse la prevenzione. Ora nelle famiglie cominciano ad esserci casi e chiaramente, questo stimolo e la presenza di soggetti fragili spingono a proteggersi», continua Scotti, sottolineando come, in una patologia respiratoria come l’influenza – malattia “da non sottovalutare” – può essere di grande utilità, «l’uso della mascherina. Sarebbe opportuno metterla sempre nei posti chiusi, come abitudine. E chi ha sintomi dovrebbe portarla sempre. Ora sono i malati che devono proteggere i sani», ammonisce.

 

(ph: Imagoeconomica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *