Logo Alperia
Dal mondo

In Giappone è allarme per la “malattia carnivora” da streptococco

Diversi casi di STSS sono presenti in tutto il mondo, anche in Italia

29 Marzo 2024

L’esponenziale aumento di pazienti a Tokyo che hanno contratto la sindrome da shock tossico da streptococco (STSS), una condizione mortale popolarmente nota come ‘malattia carnivora’, ha spinto le autorità ad emettere un allarme per la salute pubblica. Come riporta il Japan Times, la rara infezione batterica ha raggiunto a marzo gli 88 casi solo nella capitale, superando più della metà quelli dello scorso anno. La preoccupazione per la sua diffusione avrebbe spinto la Corea del Nord ad annullare una partita di calcio contro il Giappone, che avrebbe dovuto svolgersi a Pyongyang. Diversi casi di STSS sono presenti in tutto il mondo, anche in Italia.

La sindrome da shock tossico da streptococco (STSS) è una rara ma grave infezione batterica accompagnata da improvvisa insorgenza di shock, insufficienza multiorgano e, nei casi più gravi, morte. È generalmente causata dallo Streptococcus pyogenes (streptococco di gruppo A), il più comune responsabile di mal di gola e scarlattina nei bambini.

Come spiega il CDC, la malattia si verifica con l’ingresso del batterio attraverso una barriera compromessa (come una lesione cutanea) o attraverso le mucose. I batteri si diffondono quindi nei tessuti, arrivando nel flusso sanguigno. La STSS può causare necrosi dei tessuti connettivi (da qui il soprannome ‘malattia carnivora’) portando anche alla morte.

Si ritiene che una variante chiamata ceppo M1UK, considerata altamente trasmissibile tra i batteri streptococco del gruppo A, sia collegata al recente aumento di casi di STSS in Giappone.

 

Fonte: Dire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *