Logo Alperia
Approfondimenti

Fumo, allerta giovanissimi: e-cig al mentolo le più usate

Henigan (Vice Presidente Campaign for Tobacco Free-Kids): «FDA intervenga!»

23 Ottobre 2020

«Gli ultimi dati ci dicono che sono stati fatti passi avanti negli Stati Uniti in tema di adolescenti e vaping, ma ancora oggi milioni di teenager provano le e-cig. E sono proprio i prodotti aromatizzati al mentolo ad attirare di più i giovanissimi». Lo ha sottolineato Dennis Henigan, vice presidente della Campaign for Tobacco-Free Kids, intervenuto alla Conferenza annuale del Food and Drug Law Insitute (Fdli), in corso online, sul tema della regolamentazione dei prodotti del tabacco e della nicotina.

 

«Gli ultimi dati ci parlano di un drammatico aumento dell’uso di e-cig al mentolo proprio fra i giovanissimi: la Food and Drug Administration (Fda) deve intervenire, consapevole del fatto che il mentolo nelle e-cig favorisce il fatto che gli adolescenti inizino a fumare». Oltre tutto, ha detto Henigan, i messaggi sui rischi comparativi dei vari prodotti sul mercato «possono essere molto complessi da sintetizzare. Bisogna capire se le persone usano le sigarette elettroniche per smettere con il fumo tradizionale o a scopo ricreativo. E, ancora di più nel caso dei bambini e dei giovanissimi, i messaggi devono trasmettere la verità su questi prodotti e non portare a confusione. È cruciale che la Fda stabilisca stringenti protocolli per proteggere i giovani».

 

«Quando si tratta di un cambiamento importante, queste cose richiedono tempo. Continueremo a seguire la scienza e a impegnarci nel fare ciò che dobbiamo», ha assicurato dal canto suo Mitch Zeller, direttore del Center for Tobacco Products della Food and Drug Administration.

Fonte: Adnkronos

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.