Logo Alperia
Scienza e farmaci

Farmaci, Bassetti: «Stop ad uso antibiotici in modo inappropriato»

L’infettivologo: «Con Covid troppo fai da te»

17 Novembre 2022

«Oggi è importante», dopo la Giornata europea per la lotta ai batteri resistenti e per l’uso appropriato degli antibiotici e vista la Settimana mondiale della consapevolezza antimicrobica, «una presa di posizione forte per l’appropriatezza dell’uso degli antibiotici, con un messaggio ai medici ma anche ai cittadini. Occorre spostare il mirino dai medici alle persone perché c’è troppo fai da te e autoprescrizione, vediamo quello che accade con il Covid. Dobbiamo dire che ci sono 4 situazioni in cui non vanno usati gli antibiotici: nel raffreddore, nell’influenza, nelle bronchiti acute e nel Covid. Bisogna che si sappia, in Italia stanno crescendo in maniera vertiginosa le resistenti batteriche». Così all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive del policlinico San Martino di Genova.

 

Il Cdc di Atlanta «valuta tra il 20% e il 40% in più di antibiotico-resistenza tra il 2019 e il 2020, per effetto del Covid, con un aumento della mortalità del 15%. Se non cambiamo rotta nel 2050 avremo 10 milioni di morti per infezioni da batteri resistenti ai farmaci. Gli antibiotici vanno presi solo quando sono necessari  ̶  rimarca Bassetti  ̶  serve un appello a tutti per usarli solo quando servono davvero».

 

Fonte: Adnkronos Salute

(ph: Imagoeconomica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *