Logo Alperia
Economia e lavoro

DPCM, Federalberghi Terme: «Clamoroso malinteso, terme aperte»

Il Presidente Emanuele Boaretto: «Gli stabilimenti muniti di presidio sanitario possono continuare a erogare servizi»

26 Ottobre 2020

«Le terme italiane sono aperte. Facciamo appello affinché venga riportato correttamente il contenuto del nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri». L’allarme parte dal vertice di Federalberghi Terme, Emanuele Boaretto, che commenta con queste parole il clamoroso malinteso che sta inducendo gli italiani a credere che le nuove misure anti Covid-19 sanciscano la chiusura delle terme.

 

«Oggi abbiamo ricevuto migliaia di disdette e i nostri collaboratori hanno trascorso l’intera giornata al telefono, per rassicurare i clienti e spiegare che non c’è nessuna ragione di cancellare la prenotazione dei servizi prenotati presso gli alberghi termali. Il nuovo decreto   ̶   evidenzia Boaretto  ̶   prevede espressamente che gli stabilimenti termali muniti di presidio sanitario, quindi la stragrande maggioranza delle terme italiane, possono continuare ad offrire i propri servizi».

 

«Si tratta di un riconoscimento importante  ̶  conclude Boaretto  ̶  che sancisce le condizioni di sicurezza in cui operano le aziende termali italiane, con protocolli rigorosi, anche grazie alla presenza del personale medico e sanitario».

Fonte: Adnkronos

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.