Logo Lidl Italia
Dal mondo

Djokovic: visto cancellato, deve lasciare l’Australia

Il tennista non potrà partecipare agli Australian Open

14 Gennaio 2022

Il ministro dell’Immigrazione australiano Hawke ha firmato l’ordine di ritiro del visto di Novak Djokovic, per “per motivi di salute e ordine pubblico”. Il tennista deve quindi lasciare il Paese, e non potrà partecipare agli Australian Open. Da giorni il caso del campione serbo, sbarcato in Australia da non vaccinato tramite un’esenzione medica, occupa le prime pagine dei giornali.

Hawke appartiene all’ala più conservatrice del Partito Liberale. Nonostante la sua storia familiare – scrive El Mundo, che gli dedica un ritratto – con due nonni costretti a fuggire dalla guerra nel suo Paese, Hawke non ha fatto nulla per cambiare la rigida politica di immigrazione nei confronti di rifugiati e richiedenti asilo, che dal 2013 sono stati trasferiti nei campi di piccole isole del Pacifico, o rinchiusi per anni nei centri di detenzione.

 

Il Ministro era di fatto l’ultima risorsa del governo australiano per riabilitare la sua immagine di Stato integerrimo sconfitto per via giudiziaria.

Caso chiuso? Non è detto. I legali di Djokovic sembrano pronti a impugnare la decisione. Se Djokovic non dovesse vincere in appello potrebbe essere bandito dall’Australia per tre anni.

 

Fonte: Dire

(ph: Facebook Novak Djokovic)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *