Ultima ora
Logo Alperia
Scienza e farmaci

Covid: la nuova variante ribattezzata “Eris”

Diventata in pochissimo tempo la seconda più diffusa al mondo e circola anche in Italia

4 Agosto 2023

La nuova variante Eg.5 è diventata in pochissimo tempo la seconda più diffusa al mondo e circola anche in Italia. Il pool di esperti internazionali che monitora le varianti di Sars-Cov-2, dando un nome – piuttosto evocativo – a quelle principali, l’ha subito ribattezzata Eris, come il pianeta nano scoperto nel 2003, uno dei più grandi conosciuti nel nostro sistema solare, chiamato così in onore dell’antica dea greca della discordia. In particolare, a richiamare l’attenzione degli esperti è la sottovariante Eg.5.1, in aumento nel Regno Unito, dove – secondo il Daily Mail – rappresenta circa l’11,8% dei casi di Covid-19, ma anche negli Usa, dove ha preso il sopravvento sulle altre e la circolazione del virus è in crescita.

«Sembra che parleremo un bel po’ di Eg.5.1 in quanto sta aumentando in modo significativo in molti luoghi. Per facilitare la comunicazione, useremo il soprannome “Eris” per Eg.5.1», annunciava su Twitter Ryan Gregory, professore al Dipartimento di biologia dell’Università di Guelph (Ontario), uno degli scienziati più attivi sul fronte delle varianti, autore del soprannome “Kraken” per la sottovariante Omicron Xbb.1.5, dal mitologico mostro marino con lunghi tentacoli.

«Il fatto che sia stata rinominata Eris  ̶  precisa il biologo parlando di Eg.5.1  ̶  non significa che ci aspettiamo che da sola causi un’ondata» di Covid-19. Ma Eris è già “sorvegliata speciale”.

 

I “tracciatori” di varianti stanno monitorando attentamente Eg.5.1 visto che si è diffusa rapidamente in diversi Paesi, presenta un vantaggio di crescita rispetto ad altri lignaggi circolanti, è immuno-evasiva ed è ancora da valutare se provochi casi clinicamente più gravi.

 

Fonte: Adnkronos Salute

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *