Logo Lidl Italia
Dal mondo

Covid: in Francia 15mila professionisti sanitari non vaccinati sospesi

A questi si aggiungono 1.500-2.000 persone che hanno preferito dimettersi

13 Ottobre 2021

In Francia sono circa 15mila le persone sospese dal lavoro in ambito sanitario perché non vaccinate contro il Covid-19. Il dato viene fornito dal Ministero della Sanità, secondo cui lo 0,6% del personale sottoposto all’obbligo è stato sospeso dopo il 15 settembre. A loro si aggiungono 1.500-2.000 persone che hanno preferito dimettersi.

 

Interrogato da Le Figaro, il Ministro della Sanità Olivier Veran ha spiegato che le sospensioni dal lavoro effettivamente registrate sono 7mila, ma il dato è incompleto perché si riferisce solo al 50-60% degli istituti. Sulla base di questi dati, si può dedurre che le sospensioni riguardano circa 15mila dei 2,7 milioni di persone che lavorano nel settore. Inoltre è possibile che nel frattempo qualcuno si sia vaccinato. Qualche settimana fa si stimava che le sospensioni fossero lo 0,9% del totale.

 

Fonte: Adnkronos Salute

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *