Logo Alperia
Dal mondo

Covid, immunologa Viola: «Non è vero che Italia ha adottato misure più severe»

La scienziata dagli Emirati Arabi: «Né più morti né restrizioni peggiori»

3 Novembre 2022

«Nonostante si dica che l’Italia ha adottato misure più restrittive di altri Paesi, basta viaggiare per accorgersi che così non è. Al momento sono negli Emirati Arabi per lavoro e qui ancora oggi non si può entrare in nessuna struttura (musei, Università, persino la moschea di Abu Dhabi) senza il Green pass che è una Pcr (tampone molecolare)». A fare un reportage su Facebook Antonella Viola, immunologa dell’Università di Padova, precisando che «non solo non è vero che abbiamo avuto più morti, ma non è neanche vero che abbiamo usato le misure più restrittive».

Negli Emirati Arabi, riporta ancora Viola, «chi ha fatto tre vaccini può fare il tampone una volta al mese, chi non è vaccinato ogni settimana. Questo è il classico esempio di una norma assurda e non basata su alcun dato scientifico: il tampone può avere senso se fatto 24 ore prima, ma 7 o addirittura 30 giorni è ridicolo. Questo sì significa complicare inutilmente la vita dei cittadini».

 

(ph: Imagoeconomica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *