Logo Alperia
Focus Veneto

Coronavirus, controlli intensificati a Vicenza

Il sindaco Rucco: «Se non ci saranno risultati concreti passeremo alle zone rosse con divieto di accesso»

21 Ottobre 2020

Rafforzamento dei controlli durante tutta la notte nelle zone dove si sono verificati i maggiori assembramenti con l’obiettivo di far rispettare alla lettera i provvedimenti contenuti nell’ultimo Dpcm.

 

È quanto è stato deciso al termine del Comitato per l’ordine e la sicurezza tra il prefetto Pietro Signoriello, il sindaco Francesco Rucco, il questore Antonino Messineo e i comandanti dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della polizia locale di Vicenza.

 

 

«Dal confronto di questa mattina che avevo personalmente chiesto – fa sapere il sindaco –, è emersa la volontà unanime di lavorare in squadra e di procedere per step. Inizieremo con controlli rafforzati e coordinati a Monte Berico e in quei luoghi più a rischio, alla luce di quanto accaduto lo scorso weekend. Riteniamo necessario far rispettare ciò che prevede il nuovo Dpcm che vieta gli assembramenti e il consumo di bevande e alcolici fuori dai plateatici dei locali dopo le 18 e obbliga al distanziamento sociale e all’utilizzo della mascherina».

 

 

«Se questi controlli rafforzati, coordinati dal questore, non dovessero dare i risultati sperati durante i venerdì e i sabato notte delle prossime settimane – ha precisato il primo cittadino –, il Comitato ha condiviso la possibilità di un’ordinanza sindacale che possa prevedere alcune zone rosse con la chiusura di aree, vie e piazze. Mi auguro di non dover arrivare a questo punto, confidando nel buon senso dei nostri giovani, ai quali chiedo un atteggiamento consapevole a tutela della loro salute e di quella dei loro genitori e nonni».

(ph: Shutterstock)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.