Logo Alperia
Focus Veneto

Coronavirus, Conte (ANCI Veneto): «Ordinanza di Zaia ha funzionato»

Il vertice dell'associazione: «I cittadini hanno dimostrato senso civico e rispetto per le regole»

21 Dicembre 2020

«I risultati sono stati positivi e confortanti e questo significa che il provvedimento ha funzionato evitando quasi dovunque pericolosi assembramenti. Un risultato che è frutto anche del lavoro dei sindaci che sono riusciti ad applicare con misure ad hoc e controlli le regole stabilite dall’ordinanza. Come sempre i sindaci del Veneto hanno fatto la loro parte facendo squadra con la Regione». Il Presidente di Anci Veneto Mario Conte, torna così sugli effetti dell’ordinanza Zaia nel fine settimana appena trascorso.

 

Conte, fa poi riferimento all’attacco del Codacons che ha presentato un esposto contro le amministrazioni comunali di alcune città: «la mia vicinanza e solidarietà va a quei sindaci, che oltre ad affrontare l’emergenza sanitaria ed economica, ora si trovano anche a dover far fronte ad una denuncia. È una mancanza di rispetto nei confronti di chi si trova al fronte ed in prima linea contro il Covid-19 da mesi. In Veneto non ci sono sindaci coinvolti nell’esposto e credo che questa ordinanza abbia messo al sicuro i Comuni da eventuali denunce. Siamo perfettamente d’accordo che la salute dei cittadini viene prima di tutto, ma non credo che prendersela per via legali con gli amministratori individuandoli come unico capro espiatorio risolva l’emergenza».

 

«I cittadini hanno dimostrato senso civico ed hanno rispettato le regole per questo non possiamo che ringraziali. Purtroppo siamo consapevoli che le regole più stringenti rischiano di mettere in difficoltà le attività economiche, ma i sindaci sono al fianco di ristoratori, negozianti, esercenti e ci auguriamo che il Governo predisponga i ristori necessari per le categorie colpite che sono tra l’altro il cuore pulsante dei nostri centri storici  ̶  sottolinea  ̶ . Nei prossimi giorni dobbiamo continuare su questa strada senza abbassare la guardia l’emergenza non è finita».

 

Fonte: Adnkronos

(ph: www.anciveneto.org)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.