Logo Alperia
Benessere animale

Abbattimento pulcini maschi, ministri dell’agricoltura stati Ue chiedono “Stop”

In Italia il divieto scatterà nel 2026

21 Ottobre 2022

Arrivare alla graduale eliminazione della pratica di abbattere i pulcini maschi nell’industria delle uova in Europa. Lo chiedono all’Unione europea diversi ministri dell’Agricoltura e della Pesca degli Stati membri in occasione del Consiglio Agrifish tenutosi a Bruxelles. Il divieto è già stato stabilito da Francia e Germania e di recente anche dall’Austria. L’Italia, invece, ha avviato il percorso per arrivare a vietarlo entro il 2026.

Dopo il divieto stabilito da Francia e Germania, di recente Austria, Lussemburgo e Italia hanno vietato l’uccisione sistematica dei pulcini maschi triturati o soffocati senza stordimento a poche ore dalla loro nascita. Grazie alla campagna di Animal Equality e all’intervento di Francesca Galizia, a luglio 2022 l’Italia ha approvato la legge di delegazione europea sul divieto di abbattimento dei pulcini maschi, un risultato storico che stabilisce lo stop definitivo di questa pratica entro il 2026.

 

Mentre quasi tutti gli Stati membri hanno espresso il proprio sostegno alla proposta avanzata da Germania e Francia, molti hanno anche sottolineato il fatto che imporre un divieto di uccisione dei pulcini limitatamente all’industria di uova che opera all’interno dell’Ue potrebbe significare spostare il problema altrove. Per questo alcuni ministri hanno chiesto di includere nel divieto «tutti i prodotti del mercato europeo, compresi quelli di importazione» e di predisporre fondi in grado di aiutare l’industria ad adeguarsi alla nuova normativa.

 

Fonte: Dire

(ph: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *